Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

“Giorno dell’Annunciazione, per compiere un atto di consacrazione dell’umanità, soprattutto della Russia e dell’Ucraina, affinché attraverso Maria si ottenga, per il mondo, la pace”. L’annuncio del Papa si riferisce alle parole della Madonna apparsa ai tre pastorelli di Fatima il 13 luglio 1917. In quella occasione aveva chiesto la consacrazione della Russia al suo Cuore immacolato, affermando che, qualora non fosse stata accolta questa richiesta, la Russia avrebbe diffuso “i suoi errori per il mondo, promuovendo guerre e persecuzioni alla Chiesa. I buoni – aveva aggiunto – saranno martirizzati, il Santo Padre avrà molto da soffrire, varie nazioni saranno distrutte”.

  • Ore 8.30 la Messa e segue esposizione Santissimo Sacramento fino alle ore 12.00
  • Ore 17.00 Santo Rosario
  • Ore 17.30 La messa
  • Ore 18.00 Via Crucis
  • Al termine della via crucis dedichiamo un atto di consacrazione alla Madonna per la pace nel mondo.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Sono le parole che guidano il Messaggio di Papa Francesco per la 30esima Giornata Mondiale del Malato sul tema: “Siate misericordiosi, come il Padre vostro è misericordioso (Lc 6,36).
Porsi accanto a chi soffre in un cammino di carità”.
Il pensiero del Pontefice è rivolto ai tanti “testimoni della carità” che i malati incontrano nel loro percorso doloroso e che si fanno prossimi, che versano sulle ferite “l’olio della consolazione e il vino della speranza”.
Presenze importanti soprattutto in tempo di pandemia, con la solitudine compagna di giornate passate in terapia intensiva.